Area Riservata Registrati

Accedi area riservata

Username *
Password *
Ricordami

Crea un profilo nell'area riservata

Tutti i campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Una realtà in crescita quella del terzo settore o, più semplicemente, del volontariato. Sono oltre duecentocinquanta in Molise le associazioni impegnate in ogni angolo del territorio, sparse nei 136 comuni e con una grande voglia di fare. Dalla protezione civile alla donazione del sangue, dall'assistenza ai disabili alla promozione di attività culturali, a molto altro.

GIAN FRANCO MASSARO 23

Un quadro variegato che costituisce, di fatto, anche un pilastro della vita quotidiana delle com unità che possono contare sull'impegno di migliaia di volontari pronti ad offrire il proprio tempo senza chiedere nulla in cambio e rinnovando i valori più veri della solidarietà e dell'incontro nel segno di una società sempre più inclusiva, solida e non “liquida” come direbbe il sociologo Zygmunt Bauman.

Rispetto a un quadro normativo in continua evoluzione il Centro di Servizio regionale per il Volontariato del Molise si propone di dare supporto, incentivare e promuovere progetti innovativi insieme alle associazioni. Un punto di riferimento per l'intero territorio che punta a valorizzare le buone pratiche esistenti, ad offrire assistenza alle piccole e grandi realtà e a cogliere le opportunità esistenti a livello regionale e nazionale.

Di recente il Consiglio direttivo del Csv Molise è stato rinnovato e l'organo esecutivo si è subito messo al lavoro per dare risposte alle associazioni e coinvolgerle in quella che rappresenta una vera e propria rivoluzione.

Con una lunga e riconosciuta esperienza nel settore, il neo presidente da poco insediato è Gian Franco Massaro, responsabile regionale dell’Avis e presidente Fiods, la federazione delle maggiori associazioni di sangue a livello internazionale, cui sono affiliati 84 Paesi dando impulso a rapporti con il Consiglio d’Europa e le Nazioni Unite. Non a caso, l'impegno principale del nuovo mandato del Csv è proprio quello di essere “operativi”, di fare proposte e di innescare un percorso virtuoso per fare rete e sistema senza escludere nessuno.

“Quella del Centro di Servizio per il Volontariato – ha affermato il presidente Massaro – rappresenta una sfida che ho voluto cogliere, insieme al Consiglio direttivo, per dare risposte concrete a tutte le associazioni esistenti sul nostro territorio. Il volontariato è vivo e presente ma richiede anche un'azione adeguata da parte di un Centro come il nostro che vuole mettere al primo posto il coinvolgimento delle stesse associazioni. Questo – ha aggiunto Massaro – è possibile rilanciando un percorso di ascolto di quelle che sono le esigenze delle realtà associative non solo a livello di risorse ma anche di professionalità e di stimolo alla promozione di una cultura del volontariato nella sua pienezza”.

Il Centro di Servizio per il Volontariato si propone di investire sulla formazione degli operatori favorendo occasioni di incontro, dialogo e confronto su varie tematiche. Dai corsi di base a quelli specifici fino alle nuove tecnologie. Obiettivo: mettere le associazioni in condizione di affrontare anche le novità e i cambiamenti imposti dall'innovazione tecnologica in un mondo sempre più connesso e immerso nelle relazioni virtuali senza mai perdere di vista i principi ispiratori di ogni singola realtà presente sul territorio regionale.

“Il Csv – ha osservato il presidente Massaro – è una porta aperta sul volontariato e lo stesso termine 'servizio' presuppone anche un'offerta variegata di attività e proposte operative sulle quali stiamo lavorando e ragionando anche con il Comitato di Gestione e le istituzioni cercando di sfruttare le risorse disponibili. Proprio per questo siamo pronti ad accogliere tutte le proposte che arriveranno dalle associazioni in termini di richieste, di corsi di bandi nazionali ed europei, di consulenza e di quelle che saranno le iniziative di un particolare momento”.

Sullo sfondo c'è la riforma del Terzo Settore come contesto sociale, economico e culturale in continua evoluzione che, chiaramente, investe anche il Molise con l'introduzione nel nostro ordinamento, tra le altre cose, la qualifica di Ente del Terzo settore per le organizzazioni di volontariato e altre realtà. “E' un processo in continua evoluzione – ha spiegato Massaro – che rinnova un invito a creare tutte le condizioni per poter operare in base a quelle che sono le novità della riforma cercando di dare il massimo per assicurare un servizio efficace alla rete delle associazioni. Vogliamo coinvolgere tutte le zone della regione, pensiamo anche a una nuova sede e a un grande centro per la formazione dei volontari. Un passo alla volta con impegno, consapevolezza e piena responsabilità” ha concluso il presidente del Csv Molise.

Ogni mese 'Il Quotidiano del Molise' ospiterà uno spazio riservato al Centro di Servizio e aperto a tutte le associazioni di volontariato per presentare le attività, diffondere le iniziative e rafforzare una rete sempre più operativa. Per inviare notizie, eventi e materiale da pubblicare è attivo l'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultime notizie

Monitoraggio dei bisogni

Analisi dei bisogni sociali e del volontariato.

Banca dati associazioni

La Banca Dati delle Associazioni raccoglie i dati di tutte le associazioni del nostro ambito territoriale.

Carta dei servizi

Carta dei servizi del CSV Molise.

Repository documentale

Documenti, legislazione, moduli, software ecc...

Iscriviti alla newsletter

Ti invieremo notizie, e informazioni sulle nostre attività..
In qualsiasi momento potrai cancellare la tua iscrizione..

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo